Videos and Press - Villa d'Arte USA-France- Italy

Interview Nicole Durand "Hymne à l'Amour"

Nice Matin, Press

Nice Matin, Press

interview of Gianne de Genevraye at Bagatelle Gardens, Paris

International Press San Remo

http://www.sanremonews.it/2015/02/24/mobile/leggi-notizia/argomenti/altre-notizie/articolo/ventimiglia-una-atmosfera-da-film-alla-villa-darte-di-nicole-durand-a-mortola-superiore.html#.VOxQ5NRQ3fQ.facebook

Ventimiglia: una atmosfera da film alla 'villa d'Arte' di Nicole Durand a Mortola Superiore

Circa dieci anni fa Nicole acquistò pietra per pietra un vecchio borgo lasciato in rovina, abitato solo da roveti e pietre sconnesse. Oggi “Villa d'arte” è un villaggio composto da cinque appartamenti, ognuno con terrazza per ispirazioni e giardino per la meditazione, laboratori per il taglio della pietra e una galleria di sculture.

Ventimiglia: una atmosfera da film alla 'villa d'Arte' di Nicole Durand a Mortola SuperioreNel film di Bernardo Bertolucci “Io ballo da sola” una giovanissima Liv Tyler  passeggiava nella campagna toscana, tra i giardini di una villa d'artisti esteti, dove le opere d'arte erano disseminate ovunque: tra gli alberi,  nelle pietre, tra le stanze.

La stessa atmosfera che Bertolucci riuscì a infondere con un particolare spirito “alla francese”, lo ritroviamo, forse ancora più forte e ricco, non molto lontano dal nostro confine. A Mortola Superiore si trova “Villa d'arte” il villaggio artistico e per artisti creato dalla scultrice Nicole Durand. Circa dieci anni fa Nicole acquistò pietra per pietra un vecchio borgo lasciato in rovina, abitato solo da roveti e pietre sconnesse. Oggi “Villa d'arte” è un villaggio composto da cinque appartamenti, ognuno con terrazza per ispirazioni e giardino per la meditazione, laboratori per il taglio della pietra e una galleria di sculture.

Nicole è una scultrice di fama internazionale che ha deciso, dopo una vita passata a lavorare in giro per il mondo, come vuole lo spirito bohemien del vero artista, di porre la pietra più importante della sua vita proprio sul confine tra Italia e Francia. “Ho viaggiato molto, e solo quando mi sono trovata in questo luogo ho capito che era fatto su misura per me. Io sono italo francese, non potevo non costruire la mia vita su terreno migliore di questo: ad un passo dal calore degli italiani e ad un altro dalla filosofia francese”, ci spiega Nicole.

I viottoli e i giardini di “Villa d'arte” sono un salotto a cielo aperto, decorato con sculture in bronzo, alabastro rosso, marmo e gesso “alla Giacometti”,  realizzate da Nicole e dai suoi allievi. Da circa dieci anni questo villaggio delle meraviglie ha ospitato studenti d'arte da tutto il mondo, scrittori in cerca di ispirazione, amanti dell'arte e di un panorama afrodisiaco. Il villaggio è costruito sui simbolismi: statue dedicate al sole e alla sua energia, alla madre e alla sua essenzialità sono ovunque. L'arte si respira da qualsiasi angolazione: tra le sculture accanto agli alberi, appoggiate sulle terrazze, nascoste tra le pietre di una parete o affacciate sui cancelli. 

Le opere di Nicole sono state e sono tutt'oggi esposte nelle più importanti gallerie del mondo, tra cui San Francisco, Lugano e Petra. Per rimanere nei dintorni, Nicole ha esposto le sue opere nella sede monegasca della banca “Société Générale”, su richiesta esplicita del principe Alberto che, nel 2010 ha passato in rassegna per più di due ore tutte le opere esposte, con la guida della loro creatrice. 

Una visita a Villa d'arte è consigliata a tutti coloro che amano l'arte e i luoghi di ispirazione, ma anche a chi vuole tentare un approccio con la scultura: Nicole è una tra le poche artiste che conoscono e insegnano il taglio della pietra. I suoi prossimi corsi, di una giornata o di una settimana, si terranno a marzo, aprile e maggio presso la Mortola, dopodiché in Nuova Zelanda e Grecia. Il calendario degli eventi di “Villa d'arte” si può controllare sul sito di Nicole:  http://www.nicoledurand.com/